venerdì 1 luglio 2011

Poèsia

Cresce un boccio
nel vaso di coccio.

S'erge una spina
mentre il temporale s'avvicina.

Da lontano, le colline
disegnano un orizzonte senza fine.

E mentre un rosso ibisco sboccia
ecco, cade la prima goccia.



E scusassero la vena poetica, ma certe ispirazioni devono essere colte al volo, come un fiore di cactus di prima di andare al lavoro, come una ciliegia matura sul ramo, come un cioccolatino lasciato solo sul comodino, come un arcobaleno sul cielo sereno, come una colazione pagata al bar, come una zanzara posata sul braccio, come... insomma, avete capito: piove.