martedì 15 aprile 2014

Giustizia è sopraffatta

E vabbè, lo so che non scrivo da più di un mese... ma questa di stasera proprio non riesco a digerirla, e sì che ho mangiato leggero.
Dunque, il caro evasore, corruttore, istigatore alla prostituzione e chi più se ne ricorda più ne metta, è stato condannato ai servizi sociali. Ben 4 ore alla settimana in un istituto per anziani disabili. Cioè, dico, 4 ore a settimana, eh. Bene. Cosa ci insegna tutto ciò? Che se hai le giuste conoscenze e un cospicuo conto in banca, magari alle Cayman, ti conviene assolutamente scavalcare le leggi e non badare alla tua coscienza: fregatene, tanto ti salvi. Se però sei un porello, un signor Rossi qualunque, guai a te se hai una virgola fuori posto sul 730, se rubi un pacchetto di gomme al supermercato, o se accidentalmente tiri una statuetta del duomo di Milano in faccia a chi ti ha preso per il didietro per anni, privilegiando i propri interessi personali e godendo dell'immunità politica: sei fregato, minimo ti becchi un anno di galera, se ti va bene di domiciliari, e 2 anni di sedute psichiatriche per il reintegro in società. Oh, ma te lo volevi solo menare, niente di che, ci sta no?
Insomma, così è stabilito: bastano solo 4 ore a settimana, per 10 mesi, per favorire il "renzirimento" sociale. Evviva. Forza Italia, ce la fai.

AGGIORNAMENTO AL 18 LUGLIO: giustizia definitivamente sopraffatta... non ho più parole, ma nausea, ribrezzo, sfiducia e tanti vaff?!%Æ»lo
http://www.lastampa.it/2014/07/18/italia/cronache/caso-ruby-oggi-la-sentenza-dappello-E1NnyG6pIaXPtlBdu3eA1K/pagina.html