venerdì 16 settembre 2011

È ora che mi riprendo la mia vita

Costi quel che costi, finalmente ho deciso, con fermezza e forza di volontà inappellabili: devo riprendere in mano la mia vita.
O per meglio dire, il mio giro vita.
E sì, perché purtroppo ho un'età in cui tutte le disattenzioni alimentari si pagano con gli interessi, azz se si pagano... e si concentrano tutte lì, in quei posti che noi donne conosciamo bene, punto vita, cosce, glutei. Beh, devo ammettere che il decolleté ne guadagna, azz se ne guadagna... mia sorella stessa ha avuto il coraggio di insinuare che fossi intervenuta in maniera "strana" sulle tette, cioè, ma mi conosci da 40 anni e ti vengono questi dubbi? Tutta ciccia, ovvio.
Curiosando sul web, mi sono imbattuta in questa interessante dieta metabolica, apparentemente completa e utile per risvegliare un metabolismo che come il mio non ha più voglia di lavorare, pigro peggio di un bradipo, manco me lo fossi magnato
Lo so, lo so, non ci si deve fidare delle diete fai da te, fai da me, fai da web, tranquilli, lo so che la cosa migliore è farsi fare un piano ad hoc dal dietologo, dal nutrizionista, insomma da quella carogna che ti toglierà tutto il digeribile, e ci pagherai pure caro per farlo.
Basta però un po' di buon senso nell'uso non troppo pedissequo di queste diete online: va da sé che certune sono categoricamente da non prendere in considerazione, perché o troppo povere di qualità, o troppo drastiche, o troppo disequilibrate.
Prendiamo ad esempio la dieta salutare... salutare! tittitiritititti tittitiritititti, tzè, sa di gioca-jouer. 
Poi c'è la dieta dello sportivo, e per l'ex-sportiva-pallavolista-pseudoschiacciatrice ce n'è una?
Vogliamo parlare della dieta delle arance? Quelle che tirerei dietro ai pasticceri quando mostrano tutto quel ben di dio in vetrina? 
E la dieta a zona come funziona, se vado in centro mangio carne e se mi sposto in periferia vado di insalata? 
Non male la dieta dell'agopuntura, sicuramente si dimagrisce per effetto dei buchi. 
Se la dieta dissociata significasse che il mio corpo cala di peso mentre qualcun altro la mette in pratica, sarebbe perfetta! Ma non credo che funzioni così... 
E quella del minestrone? È famosissima, ma per carità, è drastica, infamante, illanguidente, e poi gli ingredienti da usare sono porri, cipolle, cavoli e rape... ma che razza di minestrone è? Senza manco un po' di patate, fagioli, piselli, e soffritto di salsiccia???
Basta così, la decisione, improcrastinabile, è presa (a proposito, stamattina per colazione ho mangiato pane e dizionario, si vede?)... bando alle pance e la vita sarà di nuovo mia!
Qui lo dico e qui lo nego, inizio questa meravigliosa dieta metà-bolica e metà come pare a me... da lunedì, come sempre.


UPDATE: a 4 settimane dall'inizio, ho perso 3,5 kg... hai voglia ancora a soffrire... avanti tutta! ;-)



UPDATE 2: le seconde 4 settimane sono state, diciamo così, di consolidamento... pranzi e cene impreviste, la stagione delle castagne e non ultima la rottura del congelatore (che mi ha costretto a cucinare tutto ciò che vi era riposto e conseguentemente obbligato a mangiare pur di non mandarlo in rovina), hanno rallentato il cammino... per fortuna sono rimasta più o meno nel peso a cui ero giunta... mezzo chilo più, diciamocela tutta. E avanti fino a Natale!